Marrubiu

marrubiuMarrubiu si trova in una delle zone più fertili dell’Isola, in un’area temperata dalla vicinanza del mare. Centro agricolo del Campidano, il territorio ospitò insediamenti umani fin dall’epoca nuragica, come testimoniano i resti di Sa domu de s’orcu. Alle pendici del vicino monte Arci sorge la chiesetta campestre di Santa Maria Zuarbara o Zuradili.

Importante centro dell’Oristanese, Marrubiu è situato nella pianura del Campidano a circa 15 km a sud del capoluogo di Provincia. L’origine del nome di Marrubiu è curiosa in quanto deriverebbe da una pianta perenne chiamata “Marrubium Alysson” (Marrubio del Levante) presente in tutta la Sardegna ed in particolare in questa zona dell’Oristanese. Essa era impiegata tradizionalmente come medicinale tonico e depurativo (ma anche come semplice aperitivo), ma per via del suo odore forte e poco gradito agli insetti ebbe a lungo degli usi come anti tarlo e anti tarme.
Le origini storiche di Marrubiu risalgono al 1377, come indicato su uno stemma. Intorno a quel periodo Marrubiu era un piccolo villaggio agricolo. Nel 1659 in seguito all’epidemia che fece numerosi morti nel vicino borgo di Zuradili, la popolazione iniziò a crescere progressivamente per via dell’immigrazione da questo paese. Nel tempo Marrubiu divenne uno dei centri più importanti e più grossi del basso oristanese.

Abitanti: 4.962
Superficie: kmq 61,21
Municipio: piazza Manzoni, 1 – tel. 0783 859302
Cap: 09094
Guardia medica: via G. Deledda, 5 – tel. 0783 859202
Polizia municipale: tel. 0783 889032
Biblioteca: piazza Manzoni – tel. 0783 856017
Ufficio postale: via Piemonte, 1 – tel. 0783 858384

Annunci